Constrictor / Noia e Bon ton

by es

/
  • Streaming + Download

     

  • Record/Vinyl + Digital Album

    50 copie con copertina nera

    Includes unlimited streaming of Constrictor / Noia e Bon ton via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 3 days
    edition of 50 

      €6 EUR

     

  • Record/Vinyl + Digital Album

    50 copie con copertina bianca

    Includes unlimited streaming of Constrictor / Noia e Bon ton via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    ships out within 3 days
    edition of 50 

      €6 EUR

     

1.
03:40
2.

about

Due pezzi nuovi. Due lati di un 45 giri.
Due pezzi che parlano del “male di vivere” in modo diverso.
“Constrictor”, sul lato A, è affabile, pop-rock, ma stringe piano le spire, gira intorno a pochi accordi, sinuosa, concedendosi rassicuranti start e stop su una base in quattro quarti per poi colpire all’improvviso.
In “Noia e bon ton”, invece, gli es giocano a fare i fantasmi, immersi nei suoni ambientali, facendo scricchiolare gli strumenti, parlano di abbandono a una stanza vuota, nei riverberi.
Gli es confezionano un disco espresso, alla vecchia maniera.
100 copie in vinile 7 pollici, confezionate a mano, 50 in nero, 50 in bianco, con dentro due canzoni scritte a macchina, da far girare sotto la puntina.

credits

released October 1, 2012

registrato fra il littlehorse studio di treviso e il musicatedesca studio da damiano cavallin e francesco "franz" fabiano

mixato e masterizzato da francesco "franz" fabiano

realizzazione grafica: martina polo

es:
ALes - voce, chitarra
Mario Gentili - basso, cori
Simone Faggian - batteria
Tina - voce, chitarra
Simone "Zaffa" Zaffalon - tastiere, chitarra

alcune chitarre sono suonate da Damiano Cavallin

www.musicatedesca.es
www.facebook.com/musicatedesca

tags

license

all rights reserved

about

es Treviso, Italy

Prima regola: fare solo quello che si vuole fare, se ci si diverte a farlo.
Seconda regola: ascoltare piuttosto che sentire.
Pop-rock naif, indie-rock malinconico, pop-noise obliquo.

contact / help

Contact es

Streaming and
Download help

Redeem code

Track Name: Constrictor
allontanare
il piatto dalla vista
con fare sostenuto

dimenticare
al centro della pista
di avere già perduto

dalla tua eleganza
tienimi a debita distanza
il mio sudore si raccoglie in gocce
della tua violenza
posso davvero fare senza
il buio tumula le idee di notte

intanto appare
di corsa lancia in resta
la mia stagionatura

lasciando stare
i segni sulla testa
dei punti di sutura

dalla tua eleganza
tienimi a debita distanza
il mio sudore si raccoglie in gocce
della tua violenza
posso davvero fare senza
il buio tumula le idee di notte

ieri dov'eri?
ricordi?
se ti accarezzo mordi

il tratto della linea
è il mio circuito chiuso
congegno che continua
a starsene in disuso
la ritmica sincera
dentro all'accappatoio
e quando viene sera
è meglio che sia buio

è meglio che sia buio

è meglio che sia buio
Track Name: Noia e Bon ton
mi infiammo e non c'è
motivo per cui dovrei crederci
invocano il re
e da quanto so
non arriverà per proteggerci

alla mensa stesi corpi morti selvaggina marmo pietra zampe di gallina
alla mensa si rovina il fegato chi mima e segue quello che mangiava prima

e da quanto so
non banchetterò

e da quanto so
il pasto della ferocia
ci considera
teneri

noia e bon ton
riuscirai
vivendo di avanzi
a credere in te?
e nel bon ton?
riuscirai
sedendo ai miei pranzi
a mangiare me?

dentro i tramezzini il buio grigio nei panini il rancido del legno secco
sulla tavola i residui morti stretti
alla mensa piangono anche i mobiletti

e da quanto so
non banchetterò

noia e bon ton
riuscirai
vivendo di avanzi
a credere in te?
e nel bon ton?
riuscirai
sedendo ai miei pranzi
a mangiare me?